Lexar rompe il muro del Terabyte

Lexar, marchio leader mondiale di soluzioni di memoria flash, ha annunciato il 9 gennaio la nuova scheda Lexar® Professional 633x SDXC™ UHS-I con 1 terabyte (1TB) di memoria.

Progettata soprattutto, a nostro avviso, per le videocamere HD di fascia media, la scheda Lexar Professional 633x SDXC UHS-I consente di acquisire e trasferire rapidamente foto di alta qualità e video Full HD, 3D e 4K a 1080p, con velocità di lettura fino a 633x (95MB/s). Questa scheda di Classe 10 sfrutta la tecnologia UHS-I per offrire prestazioni ad alta velocità, garantendo al contempo l’affidabilità di cui ogni fotografo o video maker necessita per il proprio lavoro.

“Quasi quindici anni fa, Lexar ha annunciato una scheda SD da 1 GB. Oggi, siamo entusiasti di annunciare 1 TB di capacità di archiviazione con lo stesso comodo fattore di forma. Poiché i consumatori continuano a richiedere un maggiore spazio di archiviazione per le loro telecamere, la combinazione di prestazioni ad alta velocità con un’opzione da 1 TB offre ora una soluzione per i creatori di contenuti che realizzano grandi volumi di immagini ad alta risoluzione e video 4K”, ha dichiarato Joey Lopez, Senior Marketing Manager.

La prima azienda ad annunciare una scheda SDXC da 1TB è stata SanDisk durante il Photokina 2016. Tuttavia, quella scheda non è mai stata commercializzata, aprendo la strada a Lexar che ha ottenuto per prima la reale commercializzazione del prodotto. Questo risultato la dice lunga per una società che era stata chiusa dalla casa madre Micron, prima di essere venduta alla ditta cinese Longsys, che ha fatto rivivere il marchio alla fine dello scorso anno.

Con l’avvento di fotocamere con sensori ancora più grandi del Full Frame, anche chi si occupa unicamente di fotografia potrebbe usufruire del vantaggio di avere a disposizione un così grande spazio, per quanto valga sempre il vecchio adagio di non “mettere tutte le uova nello stesso cesto”, evitare cioè di fare affidamento ad una sola scheda SD per un lavoro importante.

Questo prodotto rimane un pietra miliare importante nel mondo dello storage digitale, di sicuro non una scheda tra le più rapide (che potrebbe fare la differenza nel caso di filmati ad elevata risoluzione), ma il fatto di essere venduta ad un prezzo tutto sommato basso, intorno ai 400€, annuncia anche una riduzione del costo di memorie meno capienti ma comunque ancora pienamente valide in ambito fotografico.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.