Probabile raddoppio del prezzo per il piano fotografia Adobe

Nel corso di un recente test di marketing, per ora condotto sono negli USA,  ad alcuni potenziali clienti Adobe non sono stati più presentati i 9,99 $ al mese del piano individuale di fotografia (che da noi costa, ricordiamolo, 12,19 €), il quale include l’accesso a Lightroom, Lightroom Classic, Photoshop e 20 GB di cloud storage, bensì il più costoso piano di 19,99 $ al mese che include 1TB, piuttosto che 20GB, di cloud storage.

Il cambiamento è apparso solo ad alcuni abbonati e, come notato da altre testate giornalistiche, è possibile iscriversi al piano più economico contattando direttamente il supporto clienti di Adobe. Al momento, Adobe ha solo fornito la conferma che sta conducendo “una serie di test” sul suo sito web, che possono includere la visualizzazione di alcune opzioni di piano solo ad alcuni clienti.

Anche se dalla casa madre rassicurano circa il cambiamento, il test suggerisce un potenziale futuro aumento dei prezzi per il piano Fotografia, che attualmente è il piano di abbonamento più economico. I clienti che vogliono bloccare la tariffa più bassa (almeno per ora) hanno la possibilità di acquistare un abbonamento annuale al piano Fotografia per 120 dollari, per quanto potrebbe essere necessario contattare direttamente il supporto clienti, rendendo le operazioni più difficili e quindi invogliando ad accettare i cambiamenti.

Uno screenshot di tale proposta prevede in realtà la possibilità di restare alla tariffa più bassa, perdendo però l’uso di Photoshop. Il piano più economico prevederebbe quindi non solo i 20 Gb di spazio in cloud, ma anche il solo accesso a Lightroom, che forse per la maggior parte dei fotografi potrebbe anche bastare.

Molti abbonati allarmati, soprattutto tra quelli non contattati, hanno tempestato il web ed il supporto Adobe per chiedere spiegazioni. Dopo qualche ora è arrivato il comunicato ufficiale:

Di tanto in tanto, su Adobe.com vengono eseguiti test che coprono una serie di elementi, incluse le opzioni di pianificazione che possono o meno essere presentate a tutti i visitatori di Adobe.com. Attualmente stiamo eseguendo una serie di test su Adobe.com.

Per ora le acque sembrerebbero non muoversi troppo, ma molto probabilmente in un prossimo futuro potremmo vedere ritoccati i prezzi di tali abbonamenti, quindi saremmo posti di fronte alla scelta di restare o cercare altri lidi presso i quali acquistare gli strumenti che servono al fotografo professionista e non.