Sony α7 Mark III, la ridefinizione del concetto “Basic”

Si è svolta il 21 marzo nella suggestiva cornice di Villa Reale a Monza la presentazione ufficiale della nuova mirrorless di casa Sony, l’attesa α7 Mark III.

Come illustrato durante la prima parte dell’incontro, Sony con questo modello mira a ridefinire il concetto di “Basic”, unendo parte delle caratteristiche dei tre modelli di punta pensati per i professionisti (α9, α7 RIII e α7 SII) in un solo corpo macchina destinato come i predecessori α7 e α7 II ai fotoamatori evoluti o comunque ai professionisti che desiderano un backup ad elevate prestazioni.

Nella seconda parte dell’incontro è stato possibile provare sul campo la nuova α7 III, in combinazione con differenti obiettivi Sony, sotto la guida del fotografo Amedeo Novelli nella sala da ballo che fu degli Asburgo e che per l’evento è stata animata da una coppia di ballerini di tango. Sperimentando differenti combinazioni di obiettivi e di illuminazione, abbiamo avuto modo di testare il comportamento della fotocamera, specialmente per quanto riguarda il tracking dell’autofocus, la resa in controluce, la rapidità dello scatto continuo a 10 frame al secondo, i cui risultati sono visibili nella galleria fotografica di seguito, che presenta i JPG così come prodotti dalla  α7 III a cui è stata applicata una riduzione di dimensione.

Queste le principali caratteristiche della Sony α7 Mark III come da Comunicato Stampa del 27 febbraio

  • Sensore di immagine CMOS Exmor R™ retroilluminato full-frame da 24,2 MP con elaborazione dell’immagine avanzata
  • Ampia gamma ISO di 100 – 51200 (espandibile a ISO 50 – 204800 per foto) e gamma dinamica di 15 stop a basse sensibilità
  • Sistema AF dotato di 693 punti AF a rilevamento di fase che coprono circa il 93% dell’inquadratura, 425 punti AF a rilevamento di contrasto e modalità Eye AF
  • Scatto continuo fino a 10 fps con otturatore meccanico o con scatto silenzioso, tracking completo dell’autofocus/esposizione automatica
  • Stabilizzazione dell’immagine ottica a 5 assi incorporata con vantaggio di 5 step sulla velocità dell’otturatore
  • Riprese video 4K ad alta risoluzione con lettura completa dei pixel senza pixel binning su tutta la larghezza del sensore full-frame
  • La maggiore durata della batteria tra le fotocamere Mirrorless pari a 710 scatti a carica
  • Usabilità e funzionalità migliorate, anche grazie all’integrazione di un joystick per la regolazione dei punti di messa a fuoco, di due slot per schede SD, di terminale SuperSpeed USB (USB 3.1 Gen 1) USB Type-C™

Il sensore d’immagine CMOS Exmor R retroilluminato da 24,2 MP recentemente sviluppato è associato con un chip LSI frontale, che raddoppia effettivamente la velocità di lettura del sensore d’immagine, nonché di un motore di elaborazione BIONZ X™ aggiornato, che aumenta la velocità di elaborazione di circa 1,8 volte rispetto alla α7 II.

Questo modello può offrire anche un formato RAW a 14 bit nelle modalità di scatto silenzioso e continuo ed è dotato di un sistema di stabilizzazione dell’immagine ottica a 5 assi, che assicura un vantaggio di 5 step sulla velocità dell’otturatore.

La nuova fotocamera presenta 425 punti AF a rilevamento di contrasto, che funzionano con un sistema AF di 693 punti a rilevamento di fase sul piano focale ereditato dal modello α9 coprendo circa il 93% dell’inquadratura.

Anche la risposta e il tracking AF sono stati migliorati nella nuova fotocamera, con una velocità di messa a fuoco di quasi 2x in condizioni di bassa illuminazione e una velocità di tracking raddoppiata rispetto al modello precedente, grazie alla più rapida lettura del sensore immagine.

Disponibile anche la funzionalità Eye AF, anche in modalità AF-C, estremamente utile per le situazioni in cui il soggetto si sta girando, sta guardando verso il basso o è coperto in altro modo.

La fotocamera è dotata di una vasta scelta di funzionalità avanzate, implementate inizialmente nella α9 e quindi nella α7R III. Tali funzionalità includono il doppio slot per schede SD, di cui uno compatibile con schede di memoria SD di tipo UHS-II. Gli utenti dispongono di una vasta gamma di opzioni per la memorizzazione dei contenuti in ciascuna scheda, tra cui la registrazione JPEG/RAW separata, la registrazione separata di foto e video, la registrazione relay. Anche la durata della batteria è stata significamente estesa: con una misurazione CIPA fino a 710 scatti a carica, offre la maggiore durata della batteria al mondo tra le fotocamere mirrorless, poiché utilizza una batteria NP-FZ100 della serie Z di Sony, che offre una capacità di circa 2,2 volte superiore rispetto alla batteria NP-FW50 della serie W, utilizzata nella α7 II.

È presente la funzionalità “My Menu”, che consente la registrazione di più di 30 voci di menu da poter richiamare immediatamente, se necessario. Un totale di 81 funzioni sono assegnabili a 11 pulsanti personalizzabili e la fotocamera resiste alla polvere e all’umidità.

Per quanto riguarda il comparto video, sulla α7 III è disponibile un profilo immagine HLG (Hybrid Log-Gamma), che supporta un workflow in Instant HDR, consentendo la riproduzione di immagini 4K HDR realistiche su TV compatibili HDR (HLG). Inoltre, sono disponibili sia S-Log2 che S-Log3 per una maggiore flessibilità in termini di gradazione del colore, nonché la funzionalità Zebra, Gamma Display Assist e la registrazione di proxy. La fotocamera può anche registrare video Full HD a 120 fps fino a 100 Mbpsvi, da poter rivedere ed eventualmente editare in file video slow motion 4x o 5x con risoluzione Full HD con tracking AF.

La α7 III viene inoltre fornita con la nuova suite di software “Imaging Edge”, che amplia le funzionalità creative dell’intero processo di ripresa, dalla pre-elaborazione alla post-elaborazione. “Imaging Edge” offre tre applicazioni per PC scaricabili gratuitamente – “Remote”, “Viewer” ed “Edit” – che supportano la cattura di immagini in remoto con visualizzazione live su PC e lo sviluppo RAW.

Ringraziamo Sony Italia per averci convocato e reso parte del lancio di questo nuovo prodotto, che sottolinea ancora una volta la volontà di Sony di farsi strada nel mondo degli apparati fotografici di medio ed alto livello puntando su caratteristiche allo stato dell’arte e qualità d’immagine senza compromessi.