Usare al meglio un flash TTL

Non vogliamo di certo sostituirci alla letteratura ufficiale in termini di fotografia, amiamo però riassumere e ribadire alcuni concetti base che spesso vengono tralasciati o che comunque possono risultare utili a chi è alle prime armi.

Il flash è certamente uno dei domini della fotografia più interessanti, spesso partiamo dal concetto che serva solo per illuminare ambienti bui, ma basta poco per capire che i suoi usi sono sconfinati. In questo post però vorrei solo dare pochi semplici consigli per iniziare a conoscere e dominare al meglio la tecnologia TTL, che può risultare ostica e fumosa dato che in un certo senso “fa tutto lei”.

  • Prima di tutto, leggete il manuale del vostro flash TTL, so che molti tendono ad avere un approccio “spontaneo e istintivo”, ma in questo caso è quanto di più sbagliato ci possa essere, quindi leggete tutto il manuale!
  • Cercate per quanto possibile di fare in modo che il flash sia separato dalla fotocamera, usate un trigger remoto o un cavo; separare il flash è la cosa più importante per cominciare a capirne a fondo gli usi.
  • Se non potete separarlo, cercate di far rimbalzare la luce. Un muro, il soffitto, un cartoncino bianco posto proprio all’uscita della luce del flash aumenta esponenzialmente la creatività e evita di avere foto “sparate”
  • Cercate di conoscere a fondo la modalità automatica del TTL prima di cimentarvi con quella manuale, ogni volta che scattate in automatico cercate di capire che parametri in quel momento il vostro flash TTL ha scelto per voi; con un poco di esperienza si  passa al modo manuale senza particolari problemi
  • Ricordatevi che il principale funzionamento del TTL è quello di bilanciare la luce, nel senso che il sistema tende a far scattare la fotocamera in base alla luce ambiente ed usare il flash come luce di riempimento. In altre parole, quando si vuole correggere l’esposizione mentre si usa il flash, ricordatevi che la compensazione esposizione della fotocamera modifica l’esposizione della luce ambiente, mentre la compensazione del flash modifica l’esposizione del soggetto.

Come sempre, sperimentate, sperimentate, sperimentate. Ma leggete prima il manuale!

Silvio Villa