WikiShootMe, contribuire in modo semplice al patrimonio culturale mondiale

Circa 20 anni or sono, con la diffusione sempre più capillare di internet nelle vite anche di chi non era un appassionato di computer e tecnologia, tra le prime grandi opere sulla rete con cui gli italiani sono venuti a contatto di sicuro Wikipedia conserva tuttora un posto di pregio. Erano gli anni in cui si guardava al web soprattutto come portatore di cultura, sana informazione, possibilità di rapidi contatti con il resto del mondo che fino ad allora si fruiva soprattutto attraverso la televisione.

Molti italiani, esperti nel loro campo, hanno contribuito attivamente alla crescita ed alla diffusione di Wikipedia, superando anche l’ostacolo di credibilità dovuto al fatto che chiunque potesse scrivere qualsiasi cosa su un argomento anche in maniera anonima; ora Wikipedia rimane fra le poche isole felici per chi cerca informazione neutra e revisionata e questa attività no-profit è entrata di sicuro nelle vite di ciascuno al pari dei social network.

Tra le molte iniziative intraprese dal network afferente a Wikipedia, una di queste cerca quanto più possibile di geolocalizzare i luoghi, i monumenti, i punti di interesse descritti nell’enciclopedia libera al fine di permettere a chiunque in possesso di uno smartphone, o più in generale di un GPS, di raggiungere tale punto. Ovviamente molti di questi luoghi posseggono anche una o più fotografie che li ritraggono, ma non tutti.

Ecco quindi farsi avanti una web app, rivolta agli appassionati di fotografia ma non solo, che permette di sapere quali luoghi recensiti su Wikipedia nelle nostre vicinanze non posseggono ancora una fotografia che li descriva. Perché allora non fare quattro passi e contribuire con uno scatto alla diffusione della cultura?

Gestito da Wikimedia Toolforge, WikiShootMe funziona chiedendo il permesso di utilizzare la posizione corrente in base all’indirizzo IP. Una volta ottenuta l’autorizzazione attraverso il browser, viene visualizzata una mappa fornita da OpenStreetMap sovrapposta con punti colorati diversi, ognuno dei quali si riferisce ad un articolo di Wikipedia. È possibile anche cercare luoghi, non necessariamente attigui alla nostra posizione, tramite un apposito campo di ricerca.

A seconda del colore del punto – verde, rosso, blu o giallo – WikiShootMe permette di sapere se una foto è stata scattata per un articolo specifico e qual è la priorità nell’ottenerne una. Di seguito è riportata una legenda fornita nella pagina di aiuto di WikiShootMe:

  • I cerchi verdi più grandi rappresentano gli elementi di Wikidata con un’immagine
  • I cerchi rossi più grandi rappresentano elementi Wikidata senza immagine.
  • I cerchi blu più piccoli rappresentano immagini Commons
  • I cerchi gialli più piccoli rappresentano gli articoli di Wikipedia, nell’edizione linguistica corrente (è possibile selezionare anche la lingua nella quale è scritto l’articolo)

Per caricare le immagini, è necessario creare un account MediaWiki e autorizzarlo per il caricamento di contenuti. Una volta autorizzato, si è liberi di caricare contenuti con l’aiuto di WikiShootMe. Le immagini caricate ci elencheranno automaticamente come titolari del copyright sotto licenza CC-BY-SA-3.0.

Tramite la web app è possibile provare da subito le funzionalità di WikiShootMe; anche in città grandi e popolose come Roma i punti rossi sono parecchi, per cui c’è tanto lavoro da fare e la possibilità di divertirsi contribuendo ad accrescere la consapevolezza del territorio e quindi la cultura in generale.