Workshop Fotografico Torino 2012 – Contratti di Quartiere

Siamo lieti di condividere con voi questo reportage “urbano“, gli scatti sono stati realizzati durante il Workshop Fotografico Torino 2012, gestito dal fotografo Giulio di Meo, che è stato organizzato nell’ambito del Contratto di Quartiere, un programma di rigenerazione urbana che prevede interventi di riqualificazione degli spazi fisici, della dimensione sociale ed economica dell’area di via Giacomo Dina.

Nel corso degli ultimi anni il quartiere ha modificato profondamente il suo aspetto, grazie a importanti cantieri che hanno migliorato la qualità delle case e degli spazi pubblici; allo stesso tempo si è verificata anche una trasformazione da un punto di vista sociale, attraverso le persone, i luoghi dell’abitare e dello stare insieme.

Provare a mostrare un quartiere in tutte le sue persone, i suoi luoghi, i suoi attimi attraverso la fotografia è forse complicato ma è sicuramente una grande impresa, senza dubbio un’esperienza straordinaria. Straordinaria nel senso di non ordinario, fuori dal consueto: passeggiare tra le strade, fermarsi a parlare con le persone, ascoltare le loro storie, osservare ciò che ti ruota intorno cercando lo “scatto giusto”, sono azioni che spesso nella quotidianità non ci concediamo, negandoci la possibilità di scoprire e capire.

Un’esperienza, la nostra, che si è trasformata in un’avventura alla scoperta di nuovi mondi racchiusi in una città che non sembrava avere più sorprese, una città fatta di strade percorse quotidianamente e frettolosamente che all’improvviso ci ha svelato nuovi confini, a cui non eravamo abituati.

Quando abbiamo cominciato questo corso volevamo scoprire e mostrare una parte della città meno conosciuta, forse più umana e un po’ più fragile, ma sicuramente più viva e genuina. Eravamo tutti armati di macchina fotografica e conoscenze tecniche, ma non eravamo preparati alla disarmante accoglienza, ai sorrisi, all’ospitalità che ci è stata riservata.

E così, alla fine, questo corso si è trasformato inevitabilmente in un percorso emozionale che ci ha cambiati un po’, permettendoci di guardarci intorno con occhi diversi e restituendoci un quartiere senza dubbio più amichevole.

Fotografie di :

Giuliana Antrilli

Jessica Ariano

Francesca Bettera

Maurizio De Conti

Renato Miletti