Canon svela le sue nuove aps-c: EOS R7 ed EOS R10 si mostrano al pubblico

Il 24 maggio 2022 Canon ha presentato al pubblico italiano le sue prime EOS-R dotate di sensore APS-C, ossia EOS R7 ed EOS R10. Le due nuove fotocamere mirrorless ereditano tutti i vantaggi delle sorelle maggiori Full Frame, beneficiando però di ingombri e pesi più contenuti, rispettivamente 612 e 429 grammi, batterie e schede di memoria incluse, pensionando (forse) definitivamente il sistema EOS M.

Nuovi prodotti Canon

Ispirata alla veterana EOS 7D, la nuova EOS R7 strizza l’occhio ai fotografi naturalisti e sportivi per le sue doti di velocità di messa a fuoco automatica e per i suoi generosi 32,5 Mpx. Mentre la EOS R10 prosegue la tradizione dei modelli EOS “a doppia cifra” e fa della versatilità il suo punto di forza. Con i suoi 24,2 mpx è capace di ottimi risultati sia nella parte video che in quella fotografica.

EOS R10 vista frontale

I sensori sono derivati dalla generazione precedente ma con la circuiteria di base completamente riprogettata, caratteristica che promette una migliorata resa dell’immagine finale, che avremo modo di apprezzare non appena arriverà in redazione un esemplare da testare.

Ognuno dei due modelli è dotato di un mirino elettronico da 2,36 milioni di punti, uno schermo lcd ad angolo variabile e ghiere personalizzabili. Una novità importante che connota fortemente queste macchine come strumenti per content creator, è la disponibilità della nuova slitta multifunzione, che consente di alimentare e comunicare ad alta velocità con i nuovi accessori avanzati.

EOS R7 vista frontale

Non mancano all’appello Wi-Fi e Bluetooth, oltre alla possibilità di caricare contenuti tramite image.com e controllare la fotocamera con l’app Camera Connect utilizzando un cavo USB Type-C o in wifi. Entrambi i modelli offrono un’uscita HDMI per lo streaming oltre allo streaming su YouTube tramite image.com.
Ora è possibile inviare direttamente i file RAW sul nuovo servizio Cloud Image Processing di image.com, che applica l’elaborazione delle immagini in rete neurale per ottenere la massima qualità da un file RAW.

EOS R10
EOS R7

Entrambe le macchine ereditano modelli superiori numerose caratteristiche che le posizionano al vertice della categoria, come il processore DIGIC X (lo stesso della EOS R5) e la tecnologia Dual PIXEL CMOS AF II con deep learning, che consente un tracking avanzato dei soggetti ed una messa a fuoco automatica in condizioni di luce scarsa fino a -5 EV per R7 e -4 EV per R10. Per ambedue le macchine è possibile raggiungere una eccezionale velocità di scatto continuo di 15 fps con otturatore meccanico e rispettivamente 30 fps e 23 fps con otturatore elettronico.

La EOS R7 combina la ghiera di controllo e multi-controller AF ed integra l’In-Body Image Stabilizer (IBIS), capace di arrivare fino a 8.0 stop di stabilizzazione (in base allo standard CIPA, con RF 24-105mm F4 L IS USM a una distanza focale di 105 mm). Per la prima volta nelle fotocamere EOS, il sistema di stabilizzazione è utilizzato anche per livellare l’orizzonte e per compensare il movimento verticale durante le riprese eseguite nelle nuove modalità panoramica o panning.

EOS R7 particolare

La parte video di queste macchine è stata sottoposta a particolare attenzione. EOS R7 ed EOS R10 realizzano video in 4K 60p o 4K 30p, rispettivamente in oversampling dal formato 7K e 6K. Entrambe superano il limite di registrazione di 30 minuti per singola clip e arrivano fino ad un’ora di registrazione nel formato 4K 60p. Inoltre, tutti e due i modelli supportano la registrazione HDR PQ (YCbCr 4:2:2 10-bit BT.2020) che garantisce un’elevata gamma dinamica. Mentre EOS R7, grazie all’utilizzo del Canon Log 3 e del Cinema Gamut, consente un editing ancora più duttile del flusso video.

In occasione dell’arrivo delle sue nuove macchine APS-C, Canon ha deciso di ampliare il parco ottiche con due nuovi obiettivi RF-S ossia il 18-45mm F4.5-6.3 IS STM ed il 18-150mm F3.5-6.3 IS STM. Modelli di accesso ma che hanno stabilizzazione ottica e motore di messa a fuoco lineare e apertura circolare a 7 lamelle.

Canon RF-S 18-150mm f/3.5-6.3 IS STM
Canon RF-S 18-45mm f/4.5-6.3 IS STM

Durante la presentazione abbiamo avuto modo di provare degli esemplari pre-produzione ed abbiamo apprezzato, per entrambe, soprattutto la velocità e la reattività del sistema AF.
Per quanto riguarda EOS R7 ci è parso molto efficace il sistema di stabilizzazione IBIS+IS, non molto lontano dai dati dichiarati dal costruttore in termini di stop. Abbiamo gradito oltretutto l’ergonomia incluso il selettore del punto AF combinato e la ghiera di comando posteriore.
Di EOS R10 ci è piaciuta la compattezza e la leggerezza, apparecchio sicuramente pensato ad un target più amatoriale.

Le macchine saranno disponibili all’acquisto nel solo corpo oppure in kit con le nuove ottiche, secondo le possibilità elencate di seguito:
EOS R10 con EF-EOS R Adapter a 1.029,99 € iva
EOS R10 in kit con RF-S 18-150mm F3.5-6.3 IS STM + EF-EOS R Adapter a 1.439,99 €
EOS R10 in kit con RF-S 18-45mm F4.5-6.3 IS STM + EF-EOS R Adapter a 1.149,99 €

EOS R7 con EF-EOS R Adapter a 1.569,99 €
EOS R7 in kit con RF-S 18-150mm F3.5-6.3 IS STM + EF-EOS R Adapter a 1.979,99 €

Tutti prezzi suggeriti al pubblico e comprensivi di iva.

Mirko Bonfanti