20134 – Che se mi guardi da lontano mi vedi il volto, che se mi guardi da vicino mi vedi l’anima. Il progetto che racconta chi è Ortica, il quartiere più piccolo di Milano

20134: un quartiere, infinite storie. Questi cinque numeri potrebbero indicare semplicemente il codice di avviamento postale del più piccolo quartiere di Milano, Ortica, ma, come ben evidenzia il titolo del progetto culturale e del libro che ne deriva, è molto di più, è quel posto “che se mi guardi da lontano mi vedi il volto,…

Continua a leggere
Dead End: A New Border Narrative. Le complessità del confine nel libro di Nicola Moscelli

Da sempre la fotografia ha fra le proprie qualità quella di innescare una certa curiosità per il fatto ripreso nel riquadro, far nascere domande ed avviare delle indagini più o meno approfondite. Succede soprattutto con le fotografie scattate da altri. E se questi “altri” fossero le Google Car, quelle strambe auto allestite con molteplici fotocamere…

Continua a leggere
Letizia. La fotografa ancora vive attraverso le parole e le immagini di Franco Zecchin

Domenica 19 marzo 2023, presso la Sala conferenze del Museo del Tessile di Busto Arsizio ha inaugurato l’undicesima edizione del Festival Fotografico Europeo (qui il programma), curata da Claudio Argentiero, presidente dell’Archivio Fotografico Italiani (Afi). La rassegna, che terminerà nel mese di maggio, è dedicata alla fotografia moderna e contemporanea e fonda le sue radici…

Continua a leggere
L’Archivio come ponte tra passato e futuro: Claudio Argentiero ci racconta l’AFI

 Claudio Argentiero si occupa di fotografia da oltre trent’anni muovendosi tra lavori su committenza e ricerca personale. È da sempre interessato al territorio e ai suoi cambiamenti, realizzando immagini per mostre e libri, collaborando con enti pubblici e privati. È ideatore e curatore del Festival Fotografico Italiano, dal 2013 diventato Europeo. Ama la camera oscura…

Continua a leggere
Giovanni Marrozzini. “Vorrei tanto che la fotografia entrasse nelle case attraverso il semplice voler leggere”

Giovanni Marrozzini, classe 1971, è originario di Fermo dove vive ancora oggi. Ha realizzato numerosi reportage in Africa (Zambia, Kenya Tanzania, Etiopia), in Centro e Sud America, nei Balcani e in Medio Oriente affrontando, tra gli altri, temi come malnutrizione, malaria, disagio mentale, immigrazione, HIV.  È un fotografo per cui è fondamentale il saper raccontare ed è…

Continua a leggere