UNO SCATTO OLTRE: il progetto Canon Italia per raccontare la città di Taranto attraverso gli occhi dei ragazzi

In che modo è possibile raccontare la bellezza e l’autenticità di una terra mai realmente valorizzata? Mostrandola attraverso gli occhi di chi la vive quotidianamente. Ecco l’idea dietro il progetto “UNO SCATTO OLTRE – Le interconnessioni che creano valore”, l’iniziativa di sostenibilità sociale lanciata da Canon Italia in collaborazione con l’Associazione AFO6 di Taranto che mira a raccontare la città mediante il mezzo fotografico in maniera unica e identitaria.

A realizzare gli scatti saranno gli studenti di quattro istituti superiori dell’area di Taranto e provincia: dopo aver appreso i principi base della tecnica fotografica e il mondo della comunicazione visiva, 20 ragazzi saranno affiancati da mentor d’eccellenza per dare vita ad un vero e proprio reportage fotografico che racconti frammenti di vita quotidiana e che sfocerà nella produzione di una mostra fotografica da regalare alla città.

@ Fabrizio Pastore

Da Porta Napoli a Tamburi: quartieri poco noti, ma dove finalmente è in atto un’azione di rigenerazione urbana volta ad agevolare la transizione ecologica e paesaggistica. Non a caso, infatti, i temi principali del progetto saranno la collaborazione, la valorizzazione del territorio e l’occhio creativo. Temi, questi, che si ispirano a tre dei grandi obiettivi inseriti nell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite: città e comunità sostenibili, consumo e produzione responsabili e lotta al cambiamento climatico, e che verranno sviluppati in sinergia con le associazioni locali per favorire lo sviluppo socio-culturale della città di Taranto.

E sarà proprio a Porta Napoli, nell’hub multiculturale Spazioporto avviato dall’Associazione AFO6 stessa, che avrà sede il progetto. Un progetto, un’opportunità: un’occasione unica per i ragazzi per imparare a comunicare emozioni e pensieri attraverso il mondo delle immagini, mettendo in gioco la propria creatività e sperimentando nuove tecniche narrative per raccontare la realtà loro circostante.

@ Maurizio Greco

Da sempre Canon Italia crede e sostiene programmi di responsabilità sociale e formativi rivolti ai giovani, e Mimmo Battista, Project Manager di AFO6, gli fa eco: “Siamo felici per questa opportunità che CANON ITALIA ha voluto offrire ai ragazzi della nostra città e noi di AFO6 sentiamo forte la responsabilità di offrire all’Italia intera un’immagine di Taranto, non diversa ma, al contrario, reale e quella di una bellezza sottovalutata, inesplorata e a molti, sconosciuta. Le immagini sono uno strumento potente di comunicazione”.

Il programma delle lezioni sarà svolto da OneEvents, un collettivo tarantino nato dall’esperienza di tre fotografi e videomaker tarantini: Maurizio Greco, Cosimo Calabrese e Fabrizio Pastore.

Gli istituti partecipanti sono: l’Istituto Professionale di Stato F.S. Cabrini di Taranto, l’Istituto Superiore Liceo Artistico Calò di Grottaglie, l’Istituto d’Istruzione Secondaria Superiore Liside di Taranto ed il Liceo delle Scienze Umane Vittorino da Feltre di Taranto.

Il progetto è un’iniziativa fortemente sostenuta dal team di Comunicazione e Sostenibilità di Canon Italia, in particolar modo da Daniela Valterio – Environment, Quality & Product Safety Manager – e Paolo Tedeschi – Head of Communications, Corporate Marketing and Sustainability –.

Chiara Cagnan